Il Cammino nelle Terre Mutate

Un viaggio lento nel Cuore dell’Appennino

Il Cammino nelle Terre Mutate

Un percorso solidale e di conoscenza, un momento di relazione profonda con l’ambiente naturale e con le persone che vivono nei luoghi trasformati dal sisma.

Da Fabriano a L’Aquila, oltre 200 km di cammino nel cuore dell’Appennino. L’itinerario attraversa i territori ed entra in contatto con le comunità di quattro regioni del centro Italia (Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo), lungo i sentieri escursionistici e ciclabili di due importanti aree protette: il Parco Nazionale dei Monti Sibillini e il Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga.

Viaggia nelle Terre Mutate

Scopri le Tappe del Cammino

 

Attenzione: Allo stato attuale il cammino è percorribile senza problemi con il supporto tecnologico delle tracce GPS ma in molti punti non è disponibile la cartellonistica o i marcatori di sentiero che abitualmente si trovano sui cammini più consolidati come la Via Francigena o il Cammino di San Benedetto.

Perciò si raccomanda vivamente di prendere contatto con lo staff prima di mettersi in viaggio.

Come è comprensibile le Terre Mutate sono in gran parte cantieri aperti e vi possono essere criticità imprevedibili, sentieri non percorribili o tratti di sentiero che devono essere aggirati.

Usate sempre la massima prudenza!

Fabriano – Matelica
Matelica – Camerino
Camerino – Fiastra
Fiastra – Ussita
Ussita – Campi di Norcia
Campi di Norcia – Norcia
Norcia – Castelluccio di Norcia
Castelluccio di Norcia – Accumoli
Castelluccio di Norcia – Arquata del Tronto
Arquata del Tronto – Accumoli
Accumoli – Amatrice
Amatrice – Campotosto
Campotosto – Mascioni
Mascioni – Collebrincioni
Collebrincioni – L’Aquila

Guarda il Video